Laser co2 10600 frazionato/Laser erbium-glass 1500 “Fraxel”/Laser 1470 frazionato

Questa categoria di Laser Ablativi “Frazionati” è caratterizzata dalla capacità di portare molta energia sulla cute e di distribuirla non in maniera compatta bensì frazionandola in moltissimi punti (colonne termiche): la “vaporizzazione” della cute in migliaia di punti ne determina un rimaneggiamento ossia una rigenerazione che interessa sia l’epidermide sia il derma, e con questo, il collagene.

A differenza dei Laser Ablativi Non-Frazionati (come il Laser Co2 Ultrapulsato) il disconfort per il paziente è ridotto a 1-2 giorni.

Le indicazioni di questa tipologia di Laser sono:

  • Rughe superficiali
  • Texture irregolare
  • Pori dilatati
  • Cheratosi
  • Foto-invecchiamento
  • Esiti cicatriziali (da acne, da trauma)

Prenota una visita

Di seduta in seduta si assiste ad un vero e proprio ringiovanimento cutaneo sia perché si verifica una sostituzione della vecchia pelle con una pelle più fresca e luminosa e con una texture più uniforme, sia perché la neo-collagenogenesi, indotta dall’azione termica del Laser, si traduce in un compattamento ed elasticizzazione della cute stessa.

La seduta ha una durata di circa 15-25 minuti e, grazie al sistema di raffreddamento utilizzato, e alla preliminare applicazione di una crema anestetica, risulta essere praticamente indolore.
Dopo il trattamento Laser la pelle appare arrossata e leggermente edematosa: tale disagio viene ridotto ad 1-2 giorni grazie al “frazionamento” del raggio Laser e grazie anche all’applicazione successiva di un Laser a bassa intensità e di una maschera fredda lenitiva ed iperidratante.

Nei giorni successivi andranno comparendo micro-crosticine poco visibili, che potranno comunque essere nascoste con un camouflage: esse si staccheranno spontaneamente nell’arco di 5-7 giorni, lasciando la pelle perfettamente integra, più levigata e compatta.

Radiofrequenza frazionata a Microaghi “INFINI”

La Radiofrequenza Medicale Frazionata a Microaghi è una tecnologia di ultimissima generazione in grado di superare la ormai datata tecnologia del Thermage nel trattamento della lassità cutanea del viso e del corpo.

La Radiofrequenza a Microaghi ha le seguenti indicazioni:

  • Cedimento cutaneo (perdita di tono della pelle)
  • Foto-invecchiamento
  • Crono-invecchiamento
  • Rughe superficiali e medie
  • Pori dilatati
  • Esiti cicatriziali acneici

La grande novità di questo tipo di tecnologia è rappresentata dalla capacità di portare alte dosi di energia termica, mediante finissimi aghi schermati, proprio dentro il derma, il che ha almeno due grandi vantaggi rispetto alla vecchia tecnologia del Thermage:

  • Evita di ustionare la pelle, in quanto l’emissione di energia non avviene sulla superficie della pelle, come per il Thermage, ma esclusivamente in profondità;
  • Ottiene una molto più forte stimolazione della neo-collagenogenesi, con conseguente elasticizzazione e ricompattamento della cute già dopo la prima seduta.

Il trattamento, preceduto dall’applicazione di una crema anestetica, e dall’utilizzo di un criogeno, risulta praticamente indolore.

La seduta ha una durata media di 15-20 minuti. Sono consigliate da 2 a 3 sedute il primo anno, e solo 1 seduta ogni 1-2 anni come mantenimento del risultato ottenuto.

La cute, dopo il trattamento con Radiofrequenza, appare arrossata e leggermente edematosa, disagio che viene attenuato dalla successiva applicazione di un Laser a bassa intensità e di una maschera fredda lenitiva ed iperidratante.
Nei giorni successivi potranno comparire micro-crosticine poco visibili, che potranno comunque essere nascoste con un camouflage: esse si staccheranno spontaneamente nell’arco di 4-6 giorni, lasciando la pelle perfettamente integra, più levigata e compatta.