Una variante della T.R.A.P. si esegue utilizzando, anziché un farmaco un complesso di sostanze omeopatizzate (omotossicologiche sec. Dr Hans Heinrich Reckeweg) con uno specifico trofismo per la parete venosa, capillare e linfatica; questi rimedi omotossicologici vengono iniettati in ben specifici punti degli arti inferiori e lungo il decorso dei vasi venosi superficiali.

La terapia non determina pertanto nessuna sclerosi (chiusura) dei vasi trattati, ma, agendo sulla “rigenerazione” della loro parete, porta ad un progressivo recupero della loro originaria funzionalità con un ripristino del drenaggio venoso e linfatico degli arti inferiori.

Presso il Centro questa terapia viene utilizzata spesso in maniera complementare ad altre terapie flebologiche.

Prenota una visita