Il capezzolo introflesso è una malformazione congenita determinata dalla retrazione dei sottostanti dotti galattofori (i piccoli canali che, collegando la ghiandola mammaria al capezzolo, permettono la fuoriuscita del latte durante la suzione).

Quando non c’è più la necessità di allattare si procede, in anestesia locale, all’intervento di incisione cutanea alla base del capezzolo e alla successiva sezione dei dotti galattofori. La cicatrice è quasi invisibile.
L’intervento ambulatoriale, in anestesia locale, dura circa 30 minuti.

Richiedi informazioni o un appuntamento.
Siamo a tua disposizione.

Se desideri prenotare una consulenza, una visita o avere maggiori informazioni, compila il modulo con i tuoi dati e una breve descrizione della richiesta. Il nostro staff ti ricontatterà quanto prima con tutte le informazioni di cui hai bisogno.





Ho letto l'informativa sul trattamento dei dati personali e acconsento a questo sito di raccogliere e registrare i dati inviati tramite questa pagina al fine di rispondere e gestire la richiesta.