La rinoplastica è un intervento chirurgico che permette di correggere i difetti estetici di diverse aree del naso rimodellando la struttura di:

  • Dorso nasale (gobba)
  • Punta nasale (troppo grossa o rivolta verso il basso)
  • Narici (troppo larghe).

Prenota una visita

La Rinosettoplastica, invece, è un intervento realizzato per migliorare i deficit della capacità ventilatoria nasale agendo su deviazione del setto, ipertrofia dei turbinati nasali ed eventuale lassità dei tessuti.

L’intervento di rinoplastica

La rinoplastica si esegue in anestesia locale per le modificazioni della sola punta del naso e in anestesia generale o in sedazione per tutte le correzioni che interessano il profilo del naso. La durata dell’intervento varia da 1 ora nei casi più semplici a 2-2,5 ore in quelli più complessi.

Nell’immediato post-operatorio possono presentarsi un lieve gonfiore e lividi ai lati del naso che tenderanno spontaneamente a regredire nell’arco di 15-20 giorni; in generale un adeguato make-up permette di nascondere perfettamente le ecchimosi sin dai primi giorni dopo l’intervento.

Risultati

Le cicatrici dipendono dalla tipologia di intervento che è stata effettuata: sono invisibili in caso di “rinoplastica chiusa” poiché l’accesso viene effettuato attraverso le narici (senza incisioni esterne) oppure leggermente visibili con la “rinoplastica aperta” che prevede l’incisione della columella.

Non è richiesto alcun ricovero, ed il ritorno alla vita sociale-lavorativa può avvenire nell’arco di 3-4 giorni, quantunque il paziente debba portare, per 10-12 giorni una placca rigida. La rimozione dei tamponi endonasali avviene nei primi giorni del post-operatorio.
I risultati possono considerarsi definitivi dopo 8-12 mesi dall’intervento.