Il trattamento permette di trapiantare le cellule di grasso prelevate dalle zone di accumulo del proprio corpo (“aree donatrici”) in altre (aree “riceventi”) che necessitano di un aumento di volume e di una “rigenerazione” cutanea.

Il lipofilling (letteralmente “riempimento con grasso”) è una tecnica che permette di rimodellare e riempire determinate zone del corpo in modo molto naturale e senza l’utilizzo di sostanze iniettive estranee.

Si tratta di un trattamento che permette di “trapiantare” il proprio grasso (grasso “autologo”) in specifiche aree riceventi e prelevate da determinate zone di accumulo del corpo:

  • Fianchi
  • Addome
  • Cosce

Prenota una visita

L’intervento

Il tessuto adiposo della zona donatrice viene aspirato delicatamente attraverso una piccola cannula (mini-liposuzione) e successivamente “processato” ovvero centrifugato. Tale operazione permette di ottenere solamente cellule adipose vitali ed intatte, cellule staminali e fattori di crescita che verranno iniettate nelle aree che necessitano di un aumento volumetrico come:

  • Zigomi
  • Guance
  • Pettorali maschili
  • Seno
  • Polpacci
  • Glutei

L’intervento si esegue in anestesia locale o in sedo-anestesia e non necessita di ricovero. La pelle in corrispondenza delle sedi di inoculo può presentarsi leggermente arrossata e gonfia per alcuni giorni.

Lipostruttura

Rispetto al classico Lipofilling, la Lipostruttura prevede il rilascio, nelle aree riceventi, non di grossi boli di adipe, bensì di numerosissime piccole quantità di grasso così da “tappezzare” in più piani (tecnica 3D) l’area, favorendo in tal modo l’attecchimento e quindi la sopravvivenza dell’impianto adiposo.

Poiché una parte del grasso trapiantato va incontro ad una fisiologica riduzione, occorre procedere ad una iniziale iper-correzione e a successivi ritocchi (a distanza di mesi) fino a quando il risultato si sia stabilizzato.

Talvolta, specie quando non esista una quantità sufficiente di grasso autologo da prelevare, l’aumento volumetrico può essere ottenuto mediante iniezioni, in anestesia locale, di un filler a base di acido ialuronico o Macrofiller.